Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Psicologia di chi crede, di chi non crede e dell'ateo. Un modello psicodinamico

Mario Aletti ha tenuto, il 26 novembre 2013, una relazione dal titolo: Psicologia di chi crede, di chi non crede e dell'ateo. Un modello psicodinamico. L'intervento si collocava all'interno del ciclo di lezioni dal titolo "Che cos'è la religione" organizzato da Fondazione Faraggiana di Novara.

Pubblichiamo il link per visionare l'intervento

La Psychologie de la Religion entre Psychologie Sociale et Clinique. Quelque themes théoriques et méthodologiques

Testo della relazione di Mario Aletti al Convegno 10e Journées d’études en psychologie sociale “Phénomènes religieux, croyances et identités”, Brest 8-9 dicembre 2011.

Contenuti: - La psychologie de la religion: objet, cadre, limites. - Pour une lecture psychologique de l'identité religieuse culturelle. - Déconstruire les catégories, les modèles, les techniques. - Religion, spiritualité, expérience religieuse... Ou quoi d'autre? - Problèmes de méthode. Perspective clinique et perspective psychosociale. - Deux objectifs : défendre la psychologie, respecter la religion.

Leggi l'articolo

Intervista di Fabrizio Mastrofini con il prof. Mario Aletti

da Vatican Insider, inserto de La Stampa, 12 ottobre 2013

Si intitola «La psicologia della religione: ambiti di ricerca e prospettive di applicazione» ed è la giornata di studio che si tiene lunedì 14 all’Università Cattolica di Milano. L’appuntamento è organizzato dalla Società Italiana di Psicologia della Religione (Sipr), animata da Mario Aletti, psicoanlista, docente proprio alla Università Cattolica. Il prof. Aletti ha accettato di rispondere ad alcune domande per Vaticaninsider.

Leggi l'intervista

L'educazione religiosa dei bambini alla luce del loro sviluppo psico-affettivo

Relazione di Elena Venturini al:

Corso Residenziale di Formazione IRC Scuole Infanzia e Primaria (Diocesi Brescia) dal titolo

"Il Bambino e Dio. L'educazione della dimensione religiosa nella scuola dell'infanzia e nella primaria".

Quando si affronta la questione dell’educazione religiosa dei bambini alla luce del loro sviluppo psico-affettivo, è bene chiarire subito quale sia la prospettiva secondo la quale verrà sviluppato il tema: la psicologia della religione. Il compito di questa disciplina è quello di dare dei giudizi di valore psicologico.
Anzitutto cerchiamo di definire cosa s’intende per religiosità.
Leggi l'articolo

 

In memoriam Antoine Vergote

In memoriam
Antoine Vergote

Vergote 2011 piccola2

In memoriam Antoine Vergote - Italiano

In memoriam Antoine Vergote - English 

LINK PER APPROFONDIMENTI

Leggi tutto...