Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Tra fede cristiana e deismo filosofico. Itinerari per la teologia e per la psicologia

Tra fede cristiana e deismo filosofico. Itinerari per la teologia e per la psicologia (2009 – Antoine Vergote)

 

Il fatto che io mi trovi qui, invitato dalla Facoltà Teologica e, insieme, dalla Società Italiana di Psicologia della Religione potrebbe sembrare strano a qualcuno ma, al contrario, sarebbe stato certamente apprezzato da Kant, da Hegel, da Bergson, da W. James ed anche, ne sono persuaso, da quell’ateo convinto che era Sigmund Freud. Tutti costoro, in effetti, riconoscevano la specificità di quell’identità religiosa particolare che è stata e che rimane, all’interno della molteplicità delle religioni, il monoteismo biblico. Che la teologia e la psicologia possano unire i loro studi, senza scivolare nella confusione epistemologica, è riconducibile al loro comune riconoscimento della particolarità dell’oggetto di studio: l’identità del monoteismo biblico.