Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Programma del corso: La specificità psicologica della risposta religiosa alla domanda esistenziale di senso - Facoltà Teologica Italia Sett. Milano, a.a. 2013-2014

Docente: Prof. Mario Aletti

Obiettivo del corso

Il corso, muovendo da un esame critico dell’uso contemporaneo dei concetti di sacro, di senso religioso e di spiritualità, spesso rappresentati sotto la corriva formula del “post-moderno”, individuerà alcune invarianti psicologiche del costruirsi dell’atteggiamento verso la religione come risposta possibile alla ricerca di senso e al “bisogno di credere”. La consapevolezza così acquisita abiliterà ad una riflessione sulla valenza di alcuni modelli psicologici circa aspetti rilevanti della religione vissuta e della prassi pastorale.

Programma del corso:

La psicologia della religione come disciplina psicologica con un oggetto specifico. Decostruire concetti, elaborare modelli, validare metodi e strumenti. Attualità, rilevanza e criticità delle ricerche empiriche su religione, spiritualità e well-being.

L’unità complessa ed indivisa della persona e del suo atteggiamento verso la religione: tra il corpo psichico e il suo imprescindibile radicamento nella cultura. La psicologia della religione di Antoine Vergote e la sua fruibilità per un’antropologia teologica alla luce della psicoanalisi: dal corpo libidinale al corpo della Resurrezione.

La funzione iconoclastico-purificatrice della psicoanalisi e il modello dell’illusione, tra il bisogno umano di credere e la specificità della fede cristiana. Il dibattito sulla “rappresentazione inconscia di Dio”.

La teoria dell’attaccamento: valenze e criticità delle ipotesi sulle relazioni tra attaccamento infantile, attaccamento adulto, relazione religiosa e fede del cristiano.

Approfondimento tematico: “Intervento psicoterapeutico e accompagnamento spirituale: specificità metodologiche, possibili interazioni, dannose confusioni”.

Approfondimento metodologico: “Gli abusi sessuali nella Chiesa. Questioni reali e travisamenti mass-mediatici”.

Bibliografia

Appunti delle lezioni. Inoltre:

M. ALETTI (2010). Percorsi di psicologia della religione alla luce della psicoanalisi. (2° ed.) Aracne, Roma.

M. ALETTI - P. GALEA (2011). Preti pedofili? La questione degli abusi sessuali nella Chiesa. Cittadella, Roma.

Teologia e psicologia. Numero monografico di Teologia. n. 3, 2003. Glossa, Milano.

In funzione degli interessi personali, e previo colloquio con il Docente, una delle letture sopra indicate potrà essere sostituta con alcuni capitoli di uno dei seguenti volumi:

M. ALETTI (2012), My concern with psychology of religion: defending psychology, respecting religion. In J. A. Belzen (a cura di). Psychology of religion: Autobiographical accounts. (pp. 19-41). Springer, New York.

J.-B. LECUIT (2007). L’anthropologie théologique à la lumière de la psychanalyse. La contribution majeure d’Antoine Vergote. Éd. du Cerf, Paris.

G. ROSSI, - M. ALETTI (a cura di) (2009). Psicologia della religione e teoria dell'attaccamento.  Aracne, Roma.

Metodo di valutazione. Lezione frontale in aula. Possibilità di lavori seminariali sulle tematiche di approfondimento. La verifica avverrà tramite esame orale, con eventuale discussione dell’elaborato seminariale. Gli studenti di madre lingua diversa dall’italiano potranno richiedere indicazioni bibliografiche e sostenere l’esame in francese o in inglese.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.