Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Regolamento

  • Stampa

Il presente Regolamento è redatto a norma dell’art. 8 dello Statuto della Società Italiana di Psicologia della Religione - APS.

Art. 1 – Elezioni del Consiglio Direttivo

§ 1. L’elettorato attivo e passivo compete ai Soci in regola con il pagamento della quota sociale dell’anno in corso.

§ 2. Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo devono essere indette dal Presidente della Società Italiana di Psicologia della Religione almeno tre mesi prima della data di scadenza del medesimo.

§ 3. Il Segretario ne invierà comunicazione a tutti i Soci aventi diritto di voto aggiungendo l’invito, a chi lo desidera, ad inviare la propria candidatura, con accluso programma elettorale al Segretario presso la sede sociale, entro 30 giorni dalla comunicazione.

§ 4. Il Consiglio Direttivo designerà una Commissione elettorale di tre Soci (più un supplente) residenti possibilmente nello stesso luogo, di cui uno sarà nominato Presidente della Commissione elettorale e stabilirà altresì la data degli scrutini.

§ 5. Il Segretario della Società Italiana di Psicologia della Religione, almeno 40 giorni prima della data fissata per la scadenza delle elezioni, invierà a tutti i Soci aventi diritto al voto tutto il materiale elettorale, consistente in:

a. testo delle candidature pervenute con note biografiche e programmatiche (non più di una cartella per ogni candidato);
b. scheda elettorale, debitamente timbrata, su cui esprimere le preferenze, fino ad un massimo di tre;
c. busta piccola in cui inserire la scheda elettorale. Sia la busta piccola che la scheda devono restare anonime e non identificabili, al fine di garantire la segretezza del voto;
d. busta grande indirizzata al Presidente della Commissione elettorale, presso la sede sociale, nella quale inserire la busta piccola contenente la scheda elettorale. Sulla busta grande è necessario indicare il mittente per la verifica, da parte della Commissione elettorale, dei diritti di elettorato attivo di ciascun votante;
e. nominativi della Commissione elettorale designata. Indicazione della data e del luogo degli scrutini.

Il Segretario, entro la data fissata per le operazioni degli scrutini, invierà ai membri della Commissione elettorale l’elenco completo e aggiornato di tutti i Soci aventi diritto di voto.
Le buste elettorali devono giungere entro la scadenza all’indirizzo indicato e depositati in un’urna apposita, fino al giorno stabilito per gli scrutini.

§ 6. La Commissione elettorale si radunerà, nel giorno stabilito, per le operazioni di scrutinio; vi potranno assistere tutti i soci che lo desiderassero. Il Presidente, controllata la regolarità elettorale del mittente, aprirà alla presenza dei membri della Commissione le buste grandi, e introdurrà le buste piccole nell’urna elettorale. Si procederà poi allo scrutinio. Sono nulle le schede pervenute dopo la chiusura delle operazioni elettorali. Sono nulle le buste piccole o le schede su cui ci fossero dei contrassegni che possano permettere l’identificazione del votante.

§ 7. Compiuto il conteggio dei voti, la Commissione deve redigere, seduta stante, il verbale delle elezioni con i relativi risultati. Il verbale sarà firmato dai membri della Commissione e inviato al Presidente della Società Italiana di Psicologia della Religione. Con il verbale sarà inviato, sigillato, pure tutto il materiale elettorale, comprese le buste e le schede non valide, per essere archiviato almeno per un quadriennio.

Art. 2 – Insediamento del nuovo Consiglio Direttivo ed eventuali rinunce

§ 1. Entro 30 giorni dalla data degli scrutini il Presidente uscente convoca il nuovo Consiglio Direttivo per il passaggio delle consegne.

§ 2. In caso di rinuncia o di decadenza di un membro del Consiglio Direttivo, compreso il Presidente, gli subentrerà il candidato immediatamente successivo nella lista degli eletti. Il Presidente che rinuncia alla propria carica, continua a far parte del Consiglio Direttivo, salvo sua formale richiesta.

Art. 3 – Perdita della qualità di socio e riammissione

§ 1. La qualità di Socio si perde per dimissioni volontarie, per espulsione e per morosità a seguito del mancato pagamento della quota sociale per un periodo di due anni. Il pagamento della quota sociale deve avvenire entro il mese di aprile di ogni anno.

§ 2. I Soci decaduti per morosità, che vogliono rientrare nella Società Italiana di Psicologia della Religione, devono rinnovare la procedura di ammissione e versare a conguaglio almeno due quote sociali pregresse. In tutti gli altri casi di decadenza, la riammissione sarà sottoposta alle procedure stabilite dal Direttivo e dovrà essere confermata dall’Assemblea dei Soci.