Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Verbale Giuria 7° Premio Milanesi - Estratto

Alla conclusione dei suoi lavori la Giuria constata il successo dell’iniziativa, attestato dalla partecipazione di tesi provenienti da svariate sedi universitarie. Il livello delle opere appare molto variegato, con diversità di impegno, originalità e valore. I lavori presentati sono caratterizzati da una accentuazione, alternativa, o degli aspetti teorico-metodologici o di quelli empirico-applicativi. La giuria, alla fine di un attento esame, decide di rappresentare questa situazione premiando il miglior lavoro dell’una e dell’altra di queste prospettive. Perciò la Giuria ha, all’unanimità, deliberato di conferire il primo premio ex-aequo, con l’assegnazione di Euro 500,00 ciascuno, ai dottori Grazia Leonetti e Pietro Varasio, per le motivazioni di seguito riportate.
La Dott.sa Grazia Leonetti, ha conseguito la laurea in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Bari, con una tesi dal titolo Trasmissione intergenerazionale dell'attaccamento e della relazione con Dio, relatore Prof.sa Rosalinda Cassibba. La Giuria sintetizza così il proprio positivo giudizio: il lavoro della Dott.sa Leonetti rientra nell’ambito della relazione fra attaccamento e religiosità utilizzando un campione formato da diadi madre-figlio (6-8 anni). L’analisi dei dati è accurata e usa anche tecniche avanzate per il confronto fra le parti della diade. Buona la padronanza nell’interpretazione dei dati.
Il Dottor Pietro Varasio ha conseguito la licenza in Teologia Morale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, con una tesi dal titolo L’aiuto psicologico nel cammino formativo: le implicazioni
teoriche e le ambiguità pratiche, alla luce del pensiero di Luigi M. Rulla, relatore Prof. Giuseppe Mazzocato. La Giuria sintetizza così il proprio positivo giudizio: il lavoro del Dott. Varasio si colloca entro un orizzonte tematico oltremodo complesso: quello dell’incidenza delle conoscenze e delle competenze psicologiche nella teoria e nella prassi della formazione in genere e di quella sacerdotale in specie. La tesi è una presentazione esaustiva e intelligentemente critica del pensiero di Rulla e della sua evoluzione in “scuola”; dell’uno e dell’altra vengono denunciate le aporie, in ambito psicologico, così come in ambito teologico; queste sono ricondotte, in ultima analisi, all’uso eclettico delle teorie psicologiche e dei presupposti antropologici.
La giuria inoltre vuole segnalare per l’originalità del tema, il lavoro dal titolo Fattori di protezione nel paziente in trattamento emodialitico: l’attaccamento al partner e a Dio, della Dott.sa Maria Teresa Calabrese, laureata in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Bari, relatore Prof.sa Rosalinda Cassibba. Si tratta di una ricerca empirica che utilizza la teoria dell’attaccamento (sia a Dio sia al partner) come fattore di coping nelle situazioni di emodialisi da cancro. La tesi è ben strutturata, sia nella parte teorica, sia nella presentazione degli strumenti, sia nell’analisi dei dati e nella discussione dei risultati.